Storia di Roma - Storia e Cultura Roma - attrazioni Roma - arte Roma - guida storica Roma

Autore: Nozio





Scarica Guida Roma:
PDF da stampare e rilegare




Roma Storia E Cultura, Italia

La fondazione di Roma è avvolta nella leggenda: si narra che il primo nucleo della città sorse nel 753 a.c. sul colle Palatino per opera di Romolo, in seguito al fratricidio del gemello Remo. Romolo fu il primo dei sette re di Roma, i quali cominciano a delineare le caratteristiche di base che renderanno Roma grande in tutto il mondo antico: opere pubbliche, riforme delle istituzioni, acquedotti.

Con l'avvento della Repubblica, Roma intensificò la sua politica d'espansione che vide, in seguito alle Guerre Puniche, l'annessione di Cartagine, Corsica e Sardegna. La fine della Repubblica determinò l'avvento della dittatura di Silla (82 a.c.). Un periodo di forte espansione all'estero si ebbe con il dittatore Caio Giulio Cesare che, in seguito ad una congiura, venne assassinato nel 44 a.c.

Con l'imperatore Ottaviano Augusto, Roma conobbe la sua "età dell'oro": un lungo periodo di pace e stabilità, celebrato da monumentali opere artistiche. Si succedettero quindi numerosi imperatori, ognuno dei quali fu celebre per qualche impresa, conquista o editto. Con Traiano l'impero ebbe il suo periodo di massima espansione arrivando a dominare le terre che vanno dal Danubio fino al Nilo.

Con il passare degli anni, la città si cristianizzava sempre di più, mentre l'impero precipitava nel fatale periodo di crisi. Il Papa assunse sempre più potere gettando così le basi per la nascita del Sacro Romano Impero (800 d.C.), che vide l'incoronazione da parte del Papa di Carlo Magno.

Il potere della Chiesa continuava a crescere e Roma ne divenne sempre di più la celebrazione terrena. Tra il 1300 e il 1600 vennero costruite moltissime Chiese, sublimamente affrescate da artisti rinascimentali come Raffaello e Michelangelo. Masse di pellegrini giungevano da tutto il mondo per ammirare la Città Eterna, le sue piazze barocche, le sue fontane, le sue monumentali basiliche.

In seguito ai fermenti patriottici sorti nel 1848 e portati avanti da Garibaldi, nel 1870, un plebiscito sancì l'annessione di Roma al Regno d'Italia che poco dopo stabilì proprio a Roma la sua capitale.

A partire dal 1920, Roma fu scossa dalla terribile ascesa del Fascismo che culminò nel patto dello Stato Italiano con la Germania nazista. Dopo la Seconda Guerra Mondiale, in seguito alla liberazione dell'Italia da parte degli alleati, il referendum del 2 giugno del 1946 sancì la fine della monarchia e l'avvento della Repubblica Italiana.

Autore:Nozio



Aggiungi ai tuoi oppure




Scarica Guida Roma:
PDF da stampare e rilegare

Destinazioni in Roma

Scegli dove vuoi andare



  •  



 

Cerca hotel a

Quando? (facoltativo)