Guida turistica Otranto: Guida Otranto: Italia - Nozio 0%

Autore: Francesco Crippa





Scarica Guida Otranto:
PDF da stampare e rilegare




Otranto, Italia

Otranto è la "porta d'Oriente", il punto più a est d'Italia ed uno dei tesori nascosti meglio conservati della penisola. Situata in un'area strategica, la sua storia è ricca di visitatori, conquistatori, invasori.
Invasa più volte dai turchi, subì una strage nel 1480, commemorata ogni anno nella festa dei beari martiri. La cattedrale (costruita presumibilmente nel 1080) conserva un meraviglioso mosaico pavimentato e le reliquie degli 800 uomini che non si sottomisero ai turchi e per questo vennero trucidati.
Il castello di Otranto (1485) fu costruito dagli aragonesi e reso immortale dalla penna dello scrittore inglese Horace Walpole, che scrisse il primo romanzo gotico della storia (intitolato appunto "Il castello di Otranto").
Ma il fascino di Otranto si spiega soprattutto nel borgo, inserito giustamente tra i più belli d'Italia. La pavimentazione a pietre vive, il carattere meridionale delle abitazioni dipinte con colori luminosi, il porto naturale, la spiaggia con la sabbia fine e le colline di Monte Carlo Magno e Minerva, dalle quali la panoramica è mozzafiato...e l'antico presente in ogni angolo di Otranto.
Entrando da "Porta Terra" si giunge subito a Piazza Basilica per ammirare la Cattedrale. Da qui, niente di meglio che perdersi nelle strette viuzze parallele al mare, soprattutto in Corso Garibaldi, con negozi di antiquariato, souvenir turistici, prodotti tipici e ristoranti.
La Basilica di San Pietro è il migliore esempio di chiesa medievale di origine bizantina in Puglia e la si trova dietro piazza del popolo.
Fuori dal borgo, a 10 minuti di strada a piedi la Torre Pinta, una struttura a forma di alveare che deve il nome... alla pinta di birra. Sotto la torre si nascondono l'ipogeo (antico sepolcro sotterraneo presente anche Umbria, Sicilia e Sardegna) con file di cellette servite alla conservazione di urne funerarie e nicchie per l'allevamento dei piccioni, illuminato dalla luce filtrata dalla vegetazione. Il sito è di proprietà privata ma è sufficiente chiedere al proprietario per poterlo visitare.

Autore:Nozio



Aggiungi ai tuoi oppure




Scarica Guida Otranto:
PDF da stampare e rilegare

Destinazioni in Lecce e Salento

Scegli dove vuoi andare



  •  



 

Cerca hotel a

Quando? (facoltativo)