Palermo monumenti - Palermo palazzi storici - Palermo Teatro Massimo - Palermo Palazzo dei Normanni - Palermo Castello della Zisa

Autore: Nozio





Scarica Guida Palermo:
PDF da stampare e rilegare




Palermo Palazzi E Monumenti, Italia

Palazzo dei Normanni

Nel IX secolo gli emiri arabi costruirono questo maestoso edificio, che successivamente, quando questi vennero cacciati dalla Sicilia, venne trasformato in una sontuosa reggia dai normanni che lo ampliarono e lo abbellirono ulteriormente. Con Federico II, il Palazzo conobbe un periodo di splendore, diventando il fulcro della vita culturale della città in quanto sede della "Scuola Siciliana".

Splendidi sono il cortile interno, l'imponente scalinata di marmo, le torri e la grandiosa aula regia. Nel suo interno è stata costruita, sempre ad opera dei normanni, la spettacolare Cappella Palatina.

Dal 1947 il Palazzo dei Normanni è la sede dell'Assemblea Regionale Siciliana.


Fontana Pretoria

Al centro dell'omonima piazza si trova questa spettacolare fontana cinquecentesca, opera dello scultore fiorentino Francesco Camilliani, che in origine ornava il giardino di una villa in Toscana. Successivamente venne acquistata dalla città di Palermo, smontata e ricomposta in Piazza Pretoria.

La cancellata che circonda la fontana, disegnata da Giovan Battista Basile, venne costruita nel 1858.


Castello della Zisa

In Europa, è uno dei più bei edifici in stile arabo. Il suo nome deriva dall'arabo al-aziz che significa lo splendido. Questo splendido e suggestivo castello fu costruito da architetti arabi per volere del re normanno Guglielmo II d'Altavilla e venne completato nel 1175. Successivamente venne trasformato in fortezza e infine in residenza per famiglie nobili. Oggi ospita al suo interno il Museo dell'Islam.


La Cuba

Poche sono le informazioni tramandate su questo misterioso edificio normanno, costruito da Guglielmo II d'Altavilla nel 1180. La sua destinazione originaria rimane incerta, anche se si è a conoscenza del suo utilizzo come lazzaretto e, successivamente, come caserma per le guarnigioni spagnole. Alcuni antichi documenti testimoniano che un tempo era circondato da un parco lussureggiante e da un grande lago chiamato Pescheria.


Santa Maria dello Spasimo

Questa chiesa "mancata", ammirabile nel quartiere della Kalsa, risale ai primi anni del 1500 quando, non ancora terminata la sua costruzione, l'edificio venne adibito ad altro uso. A causa della minaccia di un'invasione turca, Santa Maria dello Spasimo fu infatti trasformata in un baluardo difensivo per la città. In seguito, quando un'epidemia di peste travolse Palermo, quest'area venne usata come lazzaretto e successivamente come magazzino. Attualmente il complesso è diventato sede di importanti manifestazioni culturali.


Teatro Massimo

Il Teatro Massimo è uno dei teatri lirici più grandi d'Europa e uno degli edifici più importanti di Palermo.

Il progetto del teatro venne disegnato da Gian Battista Basile attorno al 1868 e realizzato dal figlio Ernesto, direttore dei lavori a partire dal 1891. Il risultato di questo passaggio fu uno stile classicheggiante all'esterno (ereditato dal progetto originario) ed elementi liberty all'interno, dovuti all'intervento di Ernesto Basile. Nel 1997, dopo più di vent'anni di abbandono, è stato restaurato e riaperto al pubblico.

Autore:Nozio



Aggiungi ai tuoi oppure




Scarica Guida Palermo:
PDF da stampare e rilegare

Destinazioni in Palermo

Scegli dove vuoi andare



  •  



 

Cerca hotel a

Quando? (facoltativo)