Storia di Barcellona – Storia e Cultura Barcellona – attrazioni Barcellona – arte Barcellona – guida storica Barcellona


Guida di Barcellona, Spagna


Autore: Nozio





Scarica Guida Barcellona:
PDF da stampare e rilegare




Barcellona Storia E Cultura, Spagna

Barcellona fu fondata probabilmente dai Cartaginesi nel III secolo a.C. Anche se sviluppata dai Romani, rimase una città di modesta importanza fino al IX secolo d.C. Gli Arabi non lasciarono praticamente traccia, mentre fu Guifré el Pilòs che nell'878 fondò il casato dei Conti di Barcellona, che regnò sulla regione per molti secoli. Nel XII sec. i Conti di Barcellona ebbero grande vantaggio dalla caduta del califfato di Cordoba, grazie all'oro conquistato si dotarono di una grande flotta e la Catalogna iniziò la sua espansione sul Mediterraneo e la sua età dorata. Alla fine del XIV secolo i catalani possedevano un regno che comprendeva anche Valencia, le Baleari, la Francia meridionale, Sardegna, Sicilia ed Atene.

Da lì in seguito iniziò un periodo di decadenza e perdita di potere, complice la rivalità con Genova, le rivolte interne e le peste nera. Nel 1479 il re Ferdinando di Aragona riuscì ad includere la Catalogna nel regno unificato di Castiglia ed Aragona. Tuttavia alla Catalogna fu sempre negato di prendere parte al bottino delle Americhe mentre la Castiglia andava accumulando ricchezze illimitate.

Fu solo nel 1778 che la Catalogna conquistò il diritto a commerciare con le Americhe e, grazie al commercio di cotone, nell'Ottocento iniziò a svilupparsi la fiorente industria tessile, ma anche del ferro e del sughero. Il XIX secolo fu un'epoca cruciale per Barcellona: l'espansione demografica rese necessario l'abbattimento delle mura medievali e la costruzione di nuovi quartieri, come l'Eixample. Fu anche il secolo del rinascimento catalano, o Renaixanca, quando letterati ed intellettuali riportarono in la questione della lingua catalana in primo piano, mentre il movimento nazionalista conquistava grandi consensi in tutte le parti politiche.

Tra i due secoli Barcellona visse un periodo d'oro per le arti, è in questi decenni che nacque e si fece strada il grande Modernismo catalano. I primi decenni del Novecento furono però anche anni di tumulti e rivolte politiche dove varie fazioni si facevano guerra per il potere, mentre cresceva il potere delle formazioni politiche anarchiche o di estrema sinistra appoggiate dalla enorme classe operaia della città. La Guerra Civile spagnola significò l'ascesa al potere del dittatore Franco che soffocò le speranze autonomiste catalane e proibì l'uso della lingua.

Il dopo Franco ha portato alla Spagna la democrazia e restituito alla Catalogna la sua autonomia. La Generalitat possiede oggi ampi poteri in molti aspetti della vita economica e sociale della regione. I giochi Olipici del '92 hanno finalmente riconosciuto a Barcellona un ruolo da grande metropoli europea.

Autore:Nozio



Aggiungi ai tuoi oppure




Scarica Guida Barcellona:
PDF da stampare e rilegare

Destinazioni in Barcellona

Scegli dove vuoi andare



  •  



 

Cerca hotel a

Quando? (facoltativo)