Guida turistica Comacchio: Guida Comacchio: Italia - Nozio 0%

Autore: ciamabue








Comacchio, Italia

Maestose pinete e grandi spazi verdi fanno da contrappunto ad immense spiagge di sabbia finissima e dorata. Sono i magnifici sette Lidi di Comacchio: Lido di Volano, Lido delle Nazioni, Lido di Pomposa, Lido degli Scacchi, Porto Garibaldi, Lido degli Estensi, Lido di Spina.

Delimitati a nord dal delta del Po e a sud dalla foce del fiume Reno i sette lidi, ognuno dei quali é contraddistinto da una propria vocazione, vivono strettamente a contatto con la natura. Alla vita di mare, per la quale tutti i comfort sono garantiti da alberghi, villette e campeggi, si può alternare un'escursione ecologica alla scoperta dei paesaggi vallivi e del delta, ancora incontaminati e ricchi di una flora e di una fauna uniche.


Nei dintorni:

Le Valli di Comacchio, nonostante le bonifiche ne abbiano ridotto drasticamente la superficie originale, rappresentano uno dei più importanti complessi lagunari esistenti in Italia. Si estendono per più di 11.000 ettari tra Comacchio e il fiume Reno e sono collegate al mare tramite canali. Gli specchi d'acqua salmastra sono talvolta interrotti da dossi, tagliati da argini e antichi cordoni dunosi, oppure si estendono liberamente come immensi specchi che riflettono la luce sempre cangiante del cielo. Regno incontrastato di una ricca avifauna, sia stanziale che di passo, le valli sono luoghi privilegiati per passeggiate lungo le rive, escursioni in battello e attività di birdwatching.

Il Gran Bosco della Mesola ha una superficie di 1.058 ettari, rappresenta la parte residua di un complesso boscato, un tempo molto più vasto, che si originò intorno all'anno Mille. Una parte del bosco è Riserva Naturale Integrale, un'area assolutamente protetta e lasciata alla sua evoluzione naturale, mentre la restante superficie è Riserva Naturale. Il terreno è di origine alluvionale e presenta un andamento irregolare, sintomo della presenza di antiche dune, che a tratti formano dei ristagni d'acqua, con vegetazione palustre. Molto suggestivo è il Taglio della Falce, al limite meridionale del Gran Bosco, da cui è possibile ammirare la foce del Po di Volano e la Sacca di Goro.

L'Abbazia di Pomposa è un’abbazia benedettina situata al margine del Bosco della Mesola. L’abbazia risale al VI secolo e fu un grande centro di cultura e preghiera. L’interno della chiesa conserva colonne con capitelli bizantini e romani e una grandiosa serie di affreschi. Celebre il campanile romanico altro più di 50 metri.

Autore:Nozio



Aggiungi ai tuoi oppure







 

Cerca hotel a

Quando? (facoltativo)