Città Alta , Bergamo: Guida Bergamo: Italia - Nozio 0%

Autore: netNicholls





Scarica Guida Bergamo:
PDF da stampare e rilegare




Bergamo Città Alta, Italia

La Città Alta si raggiunge comodamente prendendo la linea 1 dell’autobus od utilizzando la funicolare in Galleria Conca d’Oro che ferma in Piazza Mercato delle Scarpe. Proseguendo per via Gombito, lungo l’antico decumano (strada romana con orientamento est-ovest), si ammirano dimore dal sapore antico e la medievale torre Gombito.
Una piccola deviazione per via Rocca è d’obbligo per godere della vista dal torrione del mastio della Rocca.
All’interno del mastio il museo storico di Bergamo è il punto di riferimento per la memoria del periodo del Risorgimento e delle guerre mondiali.
Ritornando in via Gombito, in pochi passi si arriva a Piazza Vecchia.
Piazza Vecchia è il cuore pulsante della Città Alta. Oltre la fontana del Contarini si può ammirare il Palazzo della Ragione e sulla destra la torre civica, il Campanone, dal quale è possibile avere una fantastica veduta della città e della pianura.
Alle 22 la campana scocca 130 volte per ricordare l’antico rito della chiusura delle porte della città.
Dietro al Palazzo della Ragione, oltrepassando la loggia, si giunge alla piazzetta del Duomo. Merita una visita il Duomo (per non perdere il dipinto “Il martirio di S.Giovanni Episcopo” di G.B. Tiepolo) ma soprattutto la Basilica Santa Maria Maggiore, edificata a partire del 1137 e caratterizzata dal portico in marmo rosso e bianco e da un interno barocco. L’ingresso settentrionale viene anche chiamato dei Leoni rossi, per il protiro retto da colonne di leoni di marmo rosso. L’ingresso meridionale, dei Leoni bianchi, invece, è caratterizzato da colonne rette da leoni di marmo bianco.
La Basilica ha mantenuto esternamente il suo carattere romanico originario e la combinazione di marmi rossi, bianchi e neri, mentre all’interno lo stile barocco e il rinascimentale si fondono, rivelando ricchi ornamenti e notevoli affreschi fiamminghi. Il celebre compositore bergamasco Donizetti riposa qui.
Aggiunta alla Basilica sul lato nord, la Cappella Colleoni (XV secolo) è un gioiello rinascimentale lombardo, costruita per ospitare la salma di Bartolomeo Colleoni, condottiero del quindicesimo secolo e di sua figlio.
Costruita da Antonio Amadeo, ospita statue dello stesso e favolosi affreschi di G.B. Tiepolo. Il battistero ottagonale aperto in occasione dei battesimi completa la piazzetta.
Da non perdere il Museo Donizettiano, il Museo dedicato al celebre autore di opere liriche.

 

Autore:Nozio



Aggiungi ai tuoi oppure




Scarica Guida Bergamo:
PDF da stampare e rilegare




 

Cerca hotel a

Quando? (facoltativo)